mercoledì 28 aprile 2021

Andamento del Mercato Immobiliare su Legnano e i comuni limitrofi - Mese Aprile - Anno 2021

Come di consueto, pubblichiamo un breve, ma si spera utile post, inerente alla situazione generale del mercato immobiliare su Legnano e i suoi paesi limitrofi.




Considerando l'ancora persistente emergenza sanitaria, in linea di massima in questi primi mesi del 2021, si nota un equilibrio sui prezzi di vendita delle abitazioni, anche se va detto che non è propriamente uguale per tutti.


Cosa significa? Sostanzialmente dal 2020 ad oggi si è potuto notare una notevole e considerevole maggior richiesta, per immobili che presentano spazi esterni quali terrazzi e soprattutto giardini privati, a discapito di quegli immobili che al contrario non presentano le citate caratteristiche.

Ovviamente sul mercato immobiliare di qualsiasi zona, non solo di quella di nostro interesse, sono certamente maggiori gli immobili che non presentano aree esterne considerevoli o comunque di interesse, rispetto ai più comuni immobili che magari, si presentano in ottime condizioni d'uso o che sono persino di recente costruzione. Questo fa si che la maggioranza delle richieste concentrino la loro attenzione su immobili con aree esterne, anche se datati magari o da ristrutturare, lo scorso anno la nostra agenzia ha venduto diversi immobili con aree esterne di proprietà (prevalentemente giardini) a valori commerciali persino leggermente più alti rispetto a quello che ci si sarebbe potuto aspettare nell'anno 2019. Abbiamo invece riscontrato maggiori difficoltà nella vendita di immobili che non presentavano le suddette caratteristiche anche se posizionati tal volta a valori minori e persino in leggera riduzione rispetto all'anno precedente.

In linea di massima si potrebbe dire che gli immobili che presentano giardini o comode aree esterne, non hanno risentito ma bensì hanno beneficiato di leggera rivalutazione rispetto all'anno 2019 e i primi mesi del 2020, mentre al contrario gli immobili che non presentano queste caratteristiche, hanno subito una leggera riduzione di valore, ovviamente in linea di massima perchè esisterà sempre l'eccezione ed esisterà sempre la casistica opposta a quella da me indicata in questo breve articoletto.

Quali difficoltà si riscontro maggiormente in questo periodo di mercato?
A seguito di un confronto con altre realtà immobiliari e con colleghi dislocati sul nostro territorio, in linea di massima, tutti o quasi, stiamo attraversando un momento di leggero stallo sulle nuove acquisizioni di immobili, ovvero, stiamo valutando diversi immobili (leggermente in diminuzione rispetto al 2019 epoca pre-covid) ma il senso di incertezza, spesso legata anche alle condizioni lavorative, con la preoccupazione di essere messi in cassa integrazione piuttosto che la poca disponibilità economica, perchè magari impegnati a sostenere i costi di una propria attività, che subisce la situazione Covid, non permette una serena valutazione della situazione e per tanto, spesso chi desidera cambiare casa, preferisce attendere. 

Effetto Elastico:
Come accaduto nell'anno precedente, sono sicuro che ritrovata una maggiore stabilità sia dal punto di vista dell'emergenza sanitaria che dal punto di vista lavorativa, si avrà il famoso effetto elastico, per tanto non sarei sorpreso di vedere un notevole aumento di immobili "nuovi" sul mercato nei mesi successivi all'estate o comunque entro la fine del 2021 e l'inizio del 2022.

Attualmente il Numero di Compravendite è in aumento o in diminuzione?
In verità nonostante vengano immessi un minore numero di immobili sul mercato, le compravendite, forse anche per questo motivo (una leggera minor scelta di alternative), sono da considerarsi a mio parere in equilibrio con gli anni precedenti anche se ovviamente le tempistiche, spesso risultano più lunghe rispetto all'inizio dell'anno del 2020, per una seria di motivi anche legate tal volta alla richiesta di un mutuo. 

Le Tempistiche di Vendita
E' evidente che il Covid abbia compromesso notevolmente l'economia del paese e abbia comportato ritardi nella gestione generale di ogni settore, questo chiaramente si rispecchia anche sulle compravendite, laddove magari per avere una delibera di mutuo, prima erano sufficienti 45/60 giorni, oggi capita di dover attendere anche 60/90 giorni.
Allo stesso modo si rispecchia anche per eventuali pratiche catastali edilizie, i comuni sono spesso oberati di lavoro arretrato e spesso sono messi al palo da casi di Covid con conseguenti chiusure parziali o totali di uffici piuttosto che obbligati a lavorare in modalità smart working con tempi di attesa per accessi agli atti, pratiche edilizie ecc..ecc.. che superano spesso i canonici tempi previsti, con conseguenti ritardi che inevitabilmente posticipano anche le compravendite di immobili.

Conclusione:
In conclusione, si potrebbe dire che bisogna avere pazienza, ma che comunque il mercato immobiliare della nostra zona è da considerarsi, vista la situazione, ancora attivo e che certamente quando si riuscirà a ritrovare un po più serenità e soprattutto certezze, migliorerà notevolmente anche perchè da ogni "crisi" o presunta tale, di solito, si ha grande voglia di cambiamenti e di ripartire .

Ruggeri Daniele
Agente Immobiliare Abilitato
C.C.I.A.A. di Milano



Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Calcolo valore Catastale immobile