Profilo

La mia foto
Legnano , Milano, Italy
Da oltre 15 anni ci occupiamo di compravendite e locazioni immobiliari, siamo specializzati nella compravendita di immobili residenziali e ci avvalliamo della costante consulenza di geometri, architetti, certificatori energetici, studi notarili, mediatori creditizi, imprese di costruzione etc..etc.. Siamo Agenti Immobiliari che mettono al servizio del cliente la propria conoscenza maturata in anni e anni di esperienza e arricchita dalla continua formazione e dalla grande passione che nutrono per il mondo dell'immobiliare. Per informazioni: 0331.402168

lunedì 30 maggio 2022

DOCUMENTI E INFORMAZIONI DI BASE PER VENDERE CASA- 3.4 La Concessione Edilizia

Nel momento in cui deciderete di vendere la vostra casa, uno dei documenti che potrebbe esservi richiesto 
è senza dubbio la cosidetta “concessione edilizia” o “permesso a costruire” . 


Questi documenti non sono altro che un’autorizzazione amministrativa prevista dalla legge italiana che permette la trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio. 
Ovviamente questa trasformazione deve 
essere conforme agli strumenti di pianificazione urbanistica e permette inoltre di conoscere la data di costruzione dell’immobile che si intende vendere o acquistare . 

Tale autorizzazione in origine era rilasciata dal sindaco del comune dell’immobile , sul finire degli anni ’90 tale procedura cambiò e il rilascio fu istituito ai funzionari comunali con qualifiche dirigenziali . 

Dal 2001 la concessione edilizia è stata sostituita dal "Permesso di costruire", ai sensi del testo unico dell'edilizia ad eccezione della Valle D’Aosta . 

Senza stare troppo ad annoiarvi sul come si presenti una concessione edilizia e/o su quali requisiti siano necessari alla presentazione della stessa, in quanto questo argomento potrebbe interessarvi solo per 
curiosità , passerei al passaggio successivo, ovvero : dove posso reperire queste informazioni?.

La risposta è piuttosto semplice ma non scontata, nel senso che , di media tali informazioni sono riportate all’interno del vostro atto notarile (dal 1985, vige infattil'obbligo di indicare la data di rilascio del permessoacostruire o concessione edilizia), per tanto per sapere se siete in regola con questi permessi, sarà 
necessario leggere con attenzione il vostro “rogito” e estrapolare le informazioni necessarie.
Sarà poi necessario, mediante la procedura di Accesso agli Atti recuperarne la copia depositata presso gli uffici di competenza, qualora non siate in possesso e le eventuali varianti. 

E SE NON FOSSERO RIPORTATE IN ATTO ? 
In questo caso , non datevi per vinti, le informazioni che ricercate saranno con ogni probabilità e salvo particolari casi, custodite presso il vostro comune di competenza, per tanto sarà necessario richiedere le 
stesse agli sportelli preposti e conservarle con cura all’interno della vostra pratica . 

L’ importanza dell’ Accesso agli Atti si vede anche da questo particolare passaggio e ricerca. 

Quando la banca incaricata di concedere un mutuo al vostro potenziale acquirente ve la chiederà , sarete cosi’ in grado di potergliela fornire e allo stesso modo lo sarete con il Notaio incaricato di stipulare l’atto di 
compravendita. 

N.B. : esistono situazioni e casi particolari , dove questo documento ,per un motivo o per 
un altro non sarà facilmente recuperabile o comunque sufficiente a garantire la sua conformità a livello urbanistico. , in questo caso il consiglio, sarà certamente quello di incaricare un tecnico di fiducia : un 
geometra o un architetto. Nel caso in cui vi foste affidati ad una agenzia immobiliare per la vendita del vostro immobile, la stessa agenzia sarà certamente in grado di consigliarvi, oltre che il percorso più corretto da seguire, anche il tecnico più adatto alla risoluzione del vostro problema . 

La concessione edilizia spesso è un documento che in fase di compravendita si sotto valuta, in verità è un documento molto importante al fine di concretizzare la compravendita immobiliare.

Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

martedì 10 maggio 2022

La Scheda Catastale

CHE COS’E’ UNA SCHEDA CATASTALE ?!
Prima di parlarvi dell’importanza della verifica tra Scheda Catastale, stato di fatto e stato di progetto, ritengo importante specificare cosa sia la scheda catastale , da non confondersi con le schede allegate in vecchi rogiti o con quella che viene comunemente definita “piantina della casa” .
La scheda catastale va detto sin da subito che non è probatoria, in quanto il catasto stesso non è da
intendersi probatorio ma solo utile ai fini fiscali .
La scheda catastale anche detta “planimetria catastale” è un documento rilasciato dalla Agenzia delle Entrate, (ex Agenzia del Territorio), che consente di verificare la mappa in scala di uno specifico fabbricato, depositata presso l’archivio del Catasto, riporta la divisione interna dei diversi locali di un fabbricato (appartamento, ufficio, negozio, autorimessa/box, posto auto).
Con la Planimetria Catastale è anche
possibile rilevare le eventuali pertinenze del fabbricato, come ad esempio il giardino, la corte o il posto auto.
Detto questo è importante sapere che la scheda catastale di un immobile per essere definita tale
deve riportare una serie di indicazioni, mediamente le indicazioni riportate su una scheda catastale sono le seguenti:
- Generalmente si presenta in scala 1:200
- In linea di massima sono sempre presenti i dati catastali: Foglio, mappale, subalterno
- E’ indicato il piano dell’immobile
- Sovente sono indicate le altezze dei locali (soprattutto per sottotetti, taverne e simili)
Vi è una rappresentazione grafica dell’immobile che permette nella maggior parte dei casi di
determinare l’utilizzo dei locali in essa riportati (bagno, cucina, soggiorno etc…)
- Se inserita meccanicamente a catasto, la scheda catastale viene detta anche “rasterizzata” , si può comprendere da una semplice visura catastale alla voce “superficie catastale” ma talvolta non è
sufficiente a stabilirne la reale esistenza presso il catasto on-line, si differenzia dalla semplice
scheda catastale perché su un lato del foglio è riportata una bordatura di colore blu con le
indicazione relative alla scala e alla dimensione.
- Su una scheda catastale si puo’ trovare la “rosa dei venti” necessaria a stabilire l’orientamento dell’immobile .
- Sono inoltre riportati altri dati, quali ad esempio l’anno in cui è stata depositata al catasto , chi la
deposito’ e la realizzò e altre informazioni che possono variare da immobile ad immobile.
Queste e altre informazioni sono mediamente riportate su una scheda catastale. 

Articolo tratto da Vendere casa dalla A al Rogito Notarile di Ruggeri Daniele - Documenti di Base 3.01 (parziale)
(vietata la riproduzione)





Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

lunedì 9 maggio 2022

PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA: IL PROMISSARIO ACQUIRENTE PUÒ RIFIUTARSI DI STIPULARE IL CONTRATTO DEFINITIVO, SE SCOPRE CHE IL BENE È PIGNORATO.

PRELIMINARE DI COMPRAVENDITA: IL PROMISSARIO ACQUIRENTE PUÒ RIFIUTARSI DI STIPULARE IL CONTRATTO DEFINITIVO, SE SCOPRE CHE IL BENE È PIGNORATO.

Leggere :
Corte di Cassazione (sentenza n. 7612 del 9 marzo 2022)


Al seguente link ulteriori informazioni e dettagli:

https://www.gazzettanotarile.com/news-e-sentenze/corte-di-cassazione/cass-civ-sez-ii-ordinanza-del-9-marzo-2022-n-7612/




Premessa
Il contratto preliminare è un ’accordo con il quale le parti (venditore e acquirente) si obbligano a concludere entro un dato termine il successivo contratto definitivo di compravendita (il rogito).
In un contratto preliminare gli aspetti essenziali sono mediamente già duecussi dalle parti e sono accettati dalle stesse, pertanto le condizioni come ad esempio il prezzo, le condizioni di pagamento, la tempistica per l'atto definitivo sono già incluse  nel preliminare stesso.

Il preliminare di compravendita è una forma molto utilizzata in ambito di acquisti immobiliari e precede mediamente l’acquisto di un immobile.

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 7612 del 9 marzo 2022, ha recentemente ribadito che il promissario acquirente può rifiutare di procedere con la stipula del contratto definitivo, se scopre che l’immobile da acquistare risulta  pignorato e se nel preliminare l’immobile viene garantito come "libero da ipoteche".
Ovviamente spetta al venditore, procedere alla cancellazione prima della data fissata per la stipula del rogito. Succedeva che l'acquirente nel mentre che precedeva l'acquisto con il contratto definitivo, veniva a conoscenza che l'immobile, contrariamente da quanto garantito dai venditori era gravato da una ipoteca, per tanto l'acquirente decideva di non procedere con l'atto definitivo e nonostante la diffida ad adempiere al definitivo, rimaneva fermo sulle sue convinzioni e ribadiva che avrebbe stipulato solo successivamente alla cancellazione di ipoteca e pignoramento, lasciando così il decidersi della conclusione ai legali Interessati e alla Cassazione.
La Cassazione analizzata la situazione richiamava all'attenzione il principio della buona fede contrattuale (art. 1375 cc) e la "buona diligenza del buon padre di famiglia " (art. 1176).

Le norma impone a ciascuna parte l’adozione di comportamenti che – anche a prescindere dall’esistenza di specifici obblighi negoziali – siano idonei a preservare gli interessi dell’altra parte.

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 7612 del 9 marzo 2022) ha recentemente ribadito che il promissario acquirente può rifiutarsi di procedere con la stipula del definitivo se messo a conoscenza successivamente che l’immobile da acquistare risulta pignorato

Al seguente link troverete maggiori informazioni a riguardo:

https://www.immobiliare.it/news/preliminare-di-vendita-l-acquirente-puo-rifiutarsi-di-stipulare-il-rogito-se-scopre-che-il-bene-e-pignorato-72615/

IMPORTANTE:
Per avere maggiori informazioni a riguardo si invita a leggere i link sopra riportati e se necessario per una vostra specifica situazione, si invita a interpellare un proprio legale di fiducia, che possa analizzare la vostra situazione nel dettaglio e darvi le giuste indicazioni a riguardo. 


Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

Calcolo valore Catastale immobile

Calcole Imposte Compravendita Immobiliare

NB.: Il presente è al fine puramente indicativo, per ricevere un reale valore sarà necessario contattare uno studio notarile e spiegare la vostra reale situazione, in modo che lo stesso possa darvi le informazioni necessarie e corrette. 


Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

Wikipedia

Risultati di ricerca