Profilo

La mia foto
Legnano , Milano, Italy
Da oltre 15 anni ci occupiamo di compravendite e locazioni immobiliari, siamo specializzati nella compravendita di immobili residenziali e ci avvalliamo della costante consulenza di geometri, architetti, certificatori energetici, studi notarili, mediatori creditizi, imprese di costruzione etc..etc.. Siamo Agenti Immobiliari che mettono al servizio del cliente la propria conoscenza maturata in anni e anni di esperienza e arricchita dalla continua formazione e dalla grande passione che nutrono per il mondo dell'immobiliare. Per informazioni: 0331.402168

domenica 24 aprile 2022

Le Provenienze - Il Testamento

CAPITOLO 2 - LE PROVENIENZE
2.05 - IL TESTAMENTO

CHE COS’E’?

Il testamento è un atto giuridico unilaterale non recettizio mortis causa mediante il quale una persona manifesta il proprio volere e dispone dei propri diritti per il tempo in cui avrà cessato di vivere.

Il testamento nasce dell'idea di attribuire rilevanza alla volontà del de cuius all'interno della successione a causa di morte e permettergli di decidere a chi attribuire i propri beni o diritti.

E’ un atto unilaterale, mortis causa, di natura personale.

Le dichiarazioni in esso contenute hanno generalmente contenuto patrimoniale o comunque in grado di produrre effetti giuridici.

Il testamento può persino contenere anche dichiarazioni di tipo morale, filosofico, politico o di altra specie.

Può capitare che un immobile derivi per “testamento” , ma questo non deve allarmarvi più del dovuto, di media non presenta difficoltà insormontabili la vendita di un immobile che proviene appunto da testamento. Ad ogni modo prima di iniziare con la vendita dello stesso è consigliabile valutare, anche a mezzo di un notaio, la fattibilità della vendita dello stesso e valutare eventuali soluzioni a possibili problemi.

Nello specifico possiamo inoltre trovare la forma del “testamento olografo” , il nome suggerisce che questo tipo di testamento sia stato scritto a mano, infatti un testamento scritto con una macchina da scrivere per esempio, potrebbe determinare la sua annullabilità. Uno dei presupposti essenziale che il testamento olagrafo deve avere è la natura di abitualità.


IMPORTANTE:

Il Testamento può essere impugnato da chiunque abbia interesse diretto ad invalidarlo.

Questa azione di impugnazione consiste nel promuovere un giudizio davanti al tribunale competente, citando tutti gli altri eredi e legatari. L'azione di impugnazione può essere promossa per due tipi di invalidità: la nullità e l'annullabilità. E’ bene verificare che il testamento di cui si dispone non sia soggetto ad alcuna impugnazione prima di immettere l’immobile sul mercato.

Un testamento può essere dichiarato “nullo” quando ad esempio contiene gravi difetti di forma o risulta essere contrario alla legge .

Un testamento può essere dichiarato “annullabile” in caso di incapacità diintendere e di volere del testatore o per minori difetti di forma del testamento,come per esempio la mancanza della data.


QUANDO NON PUO’ ESSERE ANNULLATO?

La nullità di un testamento non può essere fatta valere da chi, conoscendo la causa della nullità, abbia confermato la disposizione o abbia dato ad essa volontaria esecuzione dopo la morte del testatore.

Nel caso di testamento è importante verificare che lo stesso non sia frutto di un vizio di volontà.


IL CONSIGLIO:

Si consiglia per tanto di interpellare un legale di fiducia per verificare che l’immobile pervenuto da testamento non possa in alcun modo essere ritenuto “nullo” o “annullabile” .


È POSSIBILE AVERE UN MUTUO SU UN IMMOBILE PERVENUTO DA TESTAMENTO ?

Nel mercato immobiliare vi sono molti beni immobili provenienti da successione . In una normale successione il problema da parte di un soggetto terzo , ad esempio la banca , viene superato dalla sottoscrizione dell'accettazione tacita di eredità sottoscritta dal o dai venditori all'atto notarile , ma se la successione avviene da testamento e potrebbe in un qualche modo ledere la quota di legittima ? La banca concederà il mutuo all' acquirente?  La banca, di fronte a questi rischi, spesso blocca l'erogazione del mutuo o finanziamento o comunque la concessione potrebbe essere molto complessa e articolata. 
Per far capire meglio la casistica in cui si pone questa possibilità di mancata concessione di un mutuo, vi propongo un esempio :

Es. Padre che ha 3 figli , fa unico erede uno solo dei 3 figli .
In questo caso le quote di legittima vengono meno .

Ecco questo potrebbe essere uno dei casi in cui la banca, potrebbe decidere di non erogare il mutuo all' acquirente interessato al bene o ad uno dei beni immobiliari ricevuti a mezzo testamento .

 

POSSIBILI CASISTICHE PARTICOLARI:

-        E’ necessario e fondamentale avere il titolo di proprietà originario, ovvero il titolo che ha permesso  al soggetto che ha fatto il testamento di eseguire lo stesso, in modo da verificare da dove proveniva il possesso del bene .

-        Sarà necessario eseguire la successione in modo da comprendere se eventualmente è stata lesa qualche quota di legittima.

-        Potrebbe essere necessario eseguire un Atto Notorio in presenza di testimoni non legati da grado parentela ma che conoscevano il “de cuius” .

-        Potrebbe essere necessario eseguire un atto di Acquiescenza.

 

IN OGNI CASO SI INVITA A CONSULTARE UN NOTAIO PRIMA DI IMMETTERE L’IMMOBILE SUL MERCATO.



CI SONO ALTRE POSSIBILI SOLUZIONI O STRUMENTI?

Esistono strumenti assicurativi in grado di tutelare da questi rischi. Si tratta di una polizza che permette alla banca di poter procedere con la concessione del mutuo e di poter per tanto agevolare la compravendita.

Resta comunque inteso che la decisione finale sull'erogazione di un mutuo , spetta sempre e comunque alla banca che per tanto, anche dinanzi ad una assicurazione potrebbe decidere di non concedere il prestito. 

 

IN CONCLUSIONE:

Prima di immettere un immobile pervenuto per testamento sul mercato, è importante informarsi tramite un proprio legale sulle eventuali criticità che si potrebbero verificare ed eventualmente ove possibile, interpellare un notaio per verificare eventuali soluzioni al problema. Di norma questo passaggio viene affrontato sin da subito, ma chiedere e informarsi una volta in più, resta comunque una buona regola.

 


Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

Nessun commento:

Calcolo valore Catastale immobile

Calcole Imposte Compravendita Immobiliare

NB.: Il presente è al fine puramente indicativo, per ricevere un reale valore sarà necessario contattare uno studio notarile e spiegare la vostra reale situazione, in modo che lo stesso possa darvi le informazioni necessarie e corrette. 


Agenzia Immobiliare Casaproject Legnano Legnano (MI) , via B.Buozzi n.13 ; 20025 Telefono: 0331.402168 ; Cell: 345.0493853 Post inserito da: Ruggeri Daniele - Agente Immobiliare Abilitato C.C.I.A.A. di Milano

Wikipedia

Risultati di ricerca