venerdì 22 giugno 2018

Acquiescenza

L' Acquiescenza è una tipologia di atto redatto da un notaio che viene utilizzato nel caso in cui un erede legittimo chiamato dell'eredità decida di non avvalersi nemmeno in futuro della sua qualità di erede, rinunciando non dell'eredità ma bensì rinunciando all'esercizio dell'azione di riduzione .


Con la rinuncia all’eredità un soggetto esprime la volontà di non voler acquisire la qualifica di erede, mentre con l’atto di acquiescenza un soggetto decide di rinunciare, pur nella sua qualità di erede legittimario, all’esercizio delle specifiche azioni che la legge gli riconosce a tutela dei sui diritti ereditari.

A differenza del caso in cui l'erede decida di rinunciare dell'eredità facendo cosi "traslare" la stessa verso ad esempio i propri figli, con l'atto di acquiescenza questo non avviene perché egli rinuncia all’esercizio dell’azione di riduzione, in questo modo i figli non potranno agire in alcun modo per richiedere l'azione di riduzione in quanto il padre vi ha appunto rinunciato.

IMPORTANTE :
Questo particolare atto può essere utile in caso di testamenti o di donazioni é importante qualora si ritenga necessario magari al fine di concretizzare una compravendita immobiliare, richiedere un incontro con un Notaio di fiducia che possa ben spiegare gli effetti e le particolarità di questo specifico atto , dando tutte le informazioni necessarie e verificando la vostra situazione.  Per tanto è bene sapere che esiste un atto che permette di rinunciare all'esercizio di riduzione della legittima, ma è ancor più importante richiedere un consulto con Notaio che è certamente la massima istituzione in materia e che per tanto potrà darvi tutte le informazioni necessarie.

Casaproject Canegrate Servizi Immobiliari

Calcolo valore Catastale immobile